Online Fitness

Allenamenti, schede palestra, integratori, sport

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

LEZIONI SPLITBOARD ONLINE

 

splitboard-snowboard-lezioni

Nata circa un decennio fa ed esplosa in Europa negli ultimi 5 anni, la passione per lo Splitboard sta contagiando un po’ tutti tra gli appassionati di sci alpino e di sci-alpinismo. Tale disciplina viene praticata con l’ausilio di una tavola da snowboard, la quale però è divisa perfettamente a metà  per la sua lunghezza e dotata di due lamine in più al suo interno. Grazie a questo design e con l’aggiunta di tessilfoca, è come disporre di due diversi strumenti in uno: le tavole separate possono essere utilizzate come due sci per la salita della montagna innevata, mentre unite è come utilizzare una tavola normale da snowboard.

In questo modo si permette tra l’altro anche a coloro che praticano lo snowboard in backcountry freeride di non dover trasportare la tavola sulle spalle o trainarla.

 

 

Come utilizzare lo strumento

splitboard-snowboard

Per poter effettuare la salita di una montagna innevata, lo splitboard va diviso nelle sue due componenti e vanno applicate le pelli di foca (indispensabile per la pratica e che permette di scorrere solo in avanti, rendono impossibile scivolare all’indietro).

Successivamente, sempre per affrontare la salita vanno fissati gli attacchi agli appositi agganci ma attenzione: gli attacchi vanno fissati in maniera inversa ( attacco dx sulla mezza tavola sinistra), al fine di evitare che le pelli di foca si rovinino nello sfregamento con i ganci, oltre che per evitare la collisione tra i ganci in  punta e in coda.

Gli attacchi in ogni caso permettono di avere solo la parte davanti bloccata mentre la parte dietro è libera e in questo modo si riesce ad usufruire dello stesso funzionamento di un attacco da sci alpinismo. Nella discesa invece le pelli di foca devono essere rimosse e le due parti dello splitboard unite cosi da disporre di uno snowboard. Diversamente da quanto potrebbe apparire in un primo momento, assemblare le due parti dello splitboard non costituisce un’impresa difficile e non è condizionata neanche dalle avverse condizioni meteorologiche.

 

 

Svantaggi della splitboard

splitboard-consigli

La splitboard, nonostante costituisca un interessante alternativa allo scialpinismo classico e permetta di avvicinare a questa disciplina anche chi proviene dallo snowboard, non è esente da alcuni difetti che dovranno essere risolti , quali:

?     Il peso dello splitboard  come non è ancora pari a quello dello sci alpinismo, sebbene negli ultimi anni si sono fatti parecchi passi in avanti, infatti ora la Spliboard più leggera sul mercato (Amplid Milligram) pesa solo 2,5 Kg;

?     La stabilità nei traversi deve essere migliorata, questo fatto è dovuto alla larghezza della Split. Lo stesso difetto si presenta con sci di larghezza la centro maggiore di 100mm;

?     L’interfaccia deve essere migliorata; il sistema ad oggi migliore è lo Spark con il suo attacco Arc o Surge.

?    Il prezzo della splitboard non è dei più economici, ma va considerato che con un prodotto alla fine se ne acquistano due e non dobbiamo dimenticare la praticità dell'oggetto. Ad esempio su MudAndSnow, portale dedicato agli sport invernali vediamo che il prezzo parte da circa 500€.

 

Lezioni gratuite online splitboard

lezioni-spliboard

 

 

 

Risorse


Allenamento, diete, integratori

contorno occhi

brufoli

gastrite

caduta capelli